Medici guardando X- Raggi

Centro Medico Sant’Angela

Neurochirurgia | Desenzano del Garda | Visite specialistiche

neurosurgeon.png

NEUROCHIRURGIA

la visita neurochirurgica consente di valutare la presenza e l’entità di patologie del sistema nervoso centrale e periferico o disturbi a carico della colonna vertebrale, allo scopo di individuare la cura più efficace e l’eventuale ricorso a un intervento chirurgico.
Durante la visita si acquisiscono cosi informazioni e si predispogono trattamenti specifici per il paziente candidato a interventi chirurgici che interessano il sistema nervoso centrale e periferico o la colonna vertebrale, con particolare attenzione alla compressione dei nervi spinali per ernie discali lombari e cervicali, stenosi congenite e acquisite del canale spinale, instabilità del rachide degenerativa o post traumatica, tumori vertebro midollari e sindromi malformative, sindromi da intrappolamento e tumori dei nervi periferici, neurinomi.

Come si svoge la visita? 

L’anamnesi ha come oggetto le informazioni sulla storia e sullo stile di vita dell’assistito: alimentazione, vizio del fumo, livello di attività fisica e di sedentarietà, eventuali patologie in corso, interventi precedenti, interventi precedenti, casi in famiglia di patologie simili, assunzione di farmaci.


Successivamente vengono prescritti tutti i test di laboratorio necessari per i pazienti che necessitano di approfondimenti diagnostici (esami del sangue, esami radiologici, esami cardiologici) o quelli specifici di neurologia e neurofisiologia come elettromiografia (EMG) e potenziali evocati.

Come ci si prepara?

Il paziente è invitato a portare con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante e un promemoria in cui sono indicati tutti i farmaci che sta assumendo.

Dott. Claudio Ferlinghetti

doctor-02.png

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1999 con 110/110 e specializzato in Neurochirurgia nel 2005 presso l’Università di Medicina e Chirurgia degli Studi di Brescia.

Tra il 2003 e il 2005 ha effettuato uno stage di 10 mesi presso l'Unità di Chirurgia Vertebrale della “Clinique de Chenove” a Djion (Francia), a stretto contatto con il responsabile dr. J.P. Lemaire, un luminare nel campo della chirurgia vertebrale. Grazie a tale esperienza, ha appreso le migliori tecniche chirurgiche per il trattamento delle patologie della colonna vertebrale.

Ha partecipato a numerosi convegni, congressi e corsi su cadavere per approfondire la conoscenza nell’ambito delle patologie vertebrali ed affinare la tecnica chirurgica.

Ha eseguito più di 2000 interventi per le più svariate patologie della colonna vertebrale: ernia del disco lombare e cervicale, stenosi spinale, discopatie degenerative, spondilolistesi, scoliosi dell’adulto, fratture vertebrali, tumori midollari e tumori ossei.

La maggior parte degli interventi che ha eseguito, vengono praticati con tecnica microchirurgica e mini-invasiva attraverso piccole incisioni: ne consegue un decorso post-operatorio minore con conseguente riduzione dei tempi di recupero e di ospedalizzazione.